Come fare manutenzione all'impianto fotovoltaico?

Come fare manutenzione all'impianto fotovoltaico?

Gli impianti fotovoltaici hanno costi di gestione molto bassi perché non hanno bisogno di lunghi e complicati interventi di manutenzione. Nonostante questo, hanno comunque bisogno di essere periodicamente controllati per verificare che tutto funzioni in modo corretto. Alcune operazioni potrai farle tu stesso. Per altre invece avrai bisogno dell’assistenza tecnica da parte di ditte specializzate che richiedono cifre davvero irrisorie. Vediamo insieme quali sono.

Il controllo visivo dei moduli fotovoltaici

Il primo consiglio che vogliamo darti è quello di controllare periodicamente lo stato dei tuoi pannelli solari per verificare che non abbiano subito dei danni. Un solo pannello rotto, infatti, potrebbe compromettere il rendimento di tutto l’impianto. Ricorda che i pannelli sono molto resistenti ed è veramente raro che possano rompersi, ma un controllo ogni tanto non fa mai male.

Inoltre, durante questo controllo potrai renderti conto se i moduli sono coperti da foglie o altra sporcizia. La presenza di cospicui strati di polvere, fogliame e deiezioni di uccelli offuscano le celle solari e impediscono ai pannelli di raggiungere la loro massima efficienza produttiva. Spesso questi rifiuti vengono lavati via dalla pioggia o spostati dal vento. Quando si accumulano però gli agenti atmosferici possono non essere sufficienti e si rende necessaria una pulizia manuale dei moduli.

Manutenzione dell’impianto fotovoltaico: controllo efficienza e guasti

Gli interventi di manutenzione non vanno d’accordo con il fai da te! Devi affidarti a dei tecnici specializzati. Spesso la ditta installatrice offre anche un servizio di controllo e manutenzione, a fronte di un piccolo canone annuo. Noi di Soladria, oltre al montaggio dell’impianto, ci occupiamo anche di questo aspetto. Il nostro obiettivo è di assicurarci che il tuo impianto sia sempre perfettamente funzionante, per questo ci prendiamo cura di te anche dopo l’installazione.

Durante la verifica funzionale, i nostri tecnici controllano l’inverter, la connessione dei cavi, gli interruttori e tutta la parte elettrica dell’impianto. Inoltre si accertano che l’impianto abbia prodotto la quantità di energia prevista e stendono un rapporto di produzione, in cui raccolgono i dati di immissione e autoconsumo. Soladria non ti abbandona mai: in questo modo avrai la situazione sempre sotto controllo ed eviterai spiacevoli imprevisti.

Vai all'articolo precedente:Come si controlla la produzione dell'impianto fotovoltaico?
Vai all'articolo successivo:Come scelgo l'impianto fotovoltaico? Tutti i consigli per non sbagliare
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image