Superbonus| tutte le varie proroghe

18 Novembre 2021
Superbonus| tutte le varie proroghe

Nuove scadenze per le detrazioni fiscali dei Bonus Casa e del Superbonus 110%

Il 28 ottobre 2021 sono state indicate nella nuova bozza della Legge di Bilancio 2022, le nuove scadenze per le detrazioni fiscali dei Bonus Casa e del Superbonus 110%.

Ma.. quali sono le scadenze attuali?

SCADENZE SUPERBONUS (prima della bozza):

  • CASE UNIFAMILIARI ► 30 GIUGNO 2022
  • CONDOMINI - EDIFICI DA 2 A 4 UNITA' IMMOBILIARI CON PROPRIETARIO UNICO E IACP ► 31 DICEMBRE 2022
  • SCONTO IN FATTURA E CESSIONE DEL CREDITO ►  31 DICEMBRE 2021
  • SCADENZA DETRAZIONI ECOBONUS E RISTRUTTURAZIONE (50%, 65% etc..) ► 31 DICEMBRE 2021

Dopo la prima confusione e le diverse dicerie, finalmente è arrivata la bozza della Legge di Bilancio, contenente i primi segnali che sembrano dare indicazione della volontà di estendere l'orizzonte temporale di questo incentivo.

NUOVE SCADENZE:

  • PER I CONDOMINI► slitta al 31 dicembre 2023 con il 110%, nel 2024 diventa al 70% e nel 2025 scende al 65%;
  • PER LE PERSONE FISICHE (con unità abitative composte da 2 a 4 unità)► si può accedere all'incentivo fino al 31 dicembre 2023, per poi passare al 70% al 31 dicembre 2024 e concludersi al 65% al 31 dicembre 2025;
  • PER LE IACP► entro il 30 giugno 2023 devono essere effettuati i lavori per almeno il 60% dell'intervento complessivo. 

Pe le persone fisiche, con unità unifamiliari, bisogna creare una ulteriore distinzione:

  • Chi ha già fatto la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) entro il 30 settembre 2021, è possibile accedere al Superbonus entro il 31 dicembre 2022;
  • per chi ha un ISEE massimo di 25.000 e solo sulla prima abitazione, la scadenza è al 31 dicembre 2022;
  • tutti gli altri contribuenti che usufruiscono di questo incentivo possono utilizzare la detrazione del 110% fino al 30 giugno 2022.

Al momento queste sono le nuove scadenze che dovranno essere confermate nella trasformazioni in legge della bozza (di solito avviene nella seconda metà di dicembre).

Il segnale che arriva è comunque la volontà di rendere più duraturi e chiari i bonus edilizi, che hanno permesso la ripresa dell'intero settore e non solo. 

Riteniamo si tratti di una bozza ancora incompleta che dovrà essere sicuramente migliorata.

SUPERBONUS E COMUNITA' ENERGETICHE

All'interno degli interventi trainanti del Superbonus è presente anche l'installazione dell'impianto fotovoltaico, un asset inscindibile per la transizione energetica. Non solo: questo impianto potrebbe addirittura diventare la fonte principale di autoconsumo energetico in una Comunità Energetica Rinnovabile (CER): così facendo il suo proprietario diventerebbe il prosumer, ovvero il produttore, della stessa.

Per costituire una CER, infatti, occore essere minimo in due: un produttore (prosumer) che possiede un impianto fotovoltaico e condivide l'energia in eccesso, e un consumatore (consumer), che andrebbe a consumare l'energia messa a disposizione in comunità.

VANTAGGI PARTECIPANDO AD UNA CER

Innanzitutto, la produzione di energia da un impianto fotovoltaico porta ad ottenere benefici ambientali, in quanto fonte rinnovabile.

Se si guarda, invece, alla sfera economica, sicuramente la detrazione al 110% per l'impianto fotovoltaico rappresenta un beneficio per chi lo installa perchè permette di accedere ad una fonte rinnovabile ed usufruire di una detrazione per il rientro dell'investimento. Inoltre, il notevole risparmio in bolletta, dovuto all'autoconsumo dell'energia a livello locale, è un ulteriore beneficio perchè partecipare ad una Comunità Energetica ti permette di ridurre le tue spese della bolletta.

Infine, partecipando ad una CER si ottengono degli incentivi cumulabili con il Superbonus o la Detrazione al 50%.

Il Superbonus, infatti, è parzialmente cumulabile con l'incentivo riservato alle CER, mentre la detrazione al 50% lo è interamente.

Vai all'articolo precedente:Superbonus 110| Cilas ed abusi edilizi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Ricevi aggiornamenti e novità con la nostra newsletter!

Orario Uffici: Lunedì-Venerdì 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00 Sabato chiuso

Orario Magazzino: Lunedì-Venerdì 08:00 - 12:00 / 14:00 - 18:00 Sabato chiuso

Sistema di qualità conforme alle EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001

Soladria s.r.l.P. IVA: 01555300290N° REA: RO-415957Capitale Sociale: € 10.000,00
Viale Risorgimento, 40E/F - 45011 Adria (RO)
Torna su