Come combattere il cambiamento climatico? 5 grandi aziende scommettono sul fotovoltaico

Come combattere il cambiamento climatico? 5 grandi aziende scommettono sul fotovoltaico

La corsa alla ricerca di una soluzione decisiva nella lotta al cambiamento climatico si fa sempre più una pressante urgenza per l’intero genere umano. In questo drammatico scenario, una possibile risoluzione è certamente rappresentata dall’affidarsi ad energie con fonti rinnovabili.

Questa è la strada percorsa da grandi aziende mondiali che hanno deciso di investire nel fotovoltaico per raggiungere un regime di autoconsumo totale, facendosi inoltre promotori della questione ambientale.  Voler dare il buon esempio è sicuramente uno dei loro obiettivi: sensibilizzare il loro pubblico e i loro competitor sulla necessità di avere una coscienza ambientale da tradurre in scelte energetiche è una delle chiavi vincenti di questi marchi.

I nuovi grandi paladini dell’ambiente

Il primo esempio che vediamo è dato dal colosso del mobile Ikea, che da anni provvede alla sua indipendenza energetica installando pannelli sui tetti di ogni suo punto vendita  ed area logistica. Si possono contare ad oggi sulle coperture Ikea più di 150.000 moduli fotovoltaici. Per l’illuminazione dei suoi store si affida a lampade solari-eoliche. Ikea pensa anche ai suoi clienti: mette a disposizione nei suoi parcheggia delle speciali colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

Un altro celebre esempio di scelta energetica ecosostenibile ci viene dato da Google: è il suo Amministratore Delegato Sundar Pichai a dare la notizia che l’azienda sarà capace di ricavare il 100% dell’energia da fonti rinnovabili per tutto l’anno 2017. L’impegno di Google per la causa ambientale inizia già nel 2010, da allora ha attivato 20 progetti di energia rinnovabile (tra impianti solari ed eolici dislocati tra il Cile e la Svezia). Un investimento economico sulle fonti rinnovabili che è fruttato un totale di 3,7 GW. Risultati che hanno portato i data center Google a consumare in media la metà di un data center ad energia elettrica.

Anche Amazon si è fatto ambasciatore dell’autoconsumo energetico, creando un parco solare da 80 MW, collocato in Virginia e che prende il nome di Amazon Solar Farm US East. Da questo smisurato impianto, si può ricavare la bellezza di 170.000 MWh ora ogni anno, pari all’approvvigionamento energetico  di 150.000 abitazioni.

Segue questa linea anche Disney, scegliendo di creare un parco solare in Florida, dove sorge Disney Solar Farm, costituito da circa 48.000 pannelli fotovoltaici, reso unico nel suo genere per la sua peculiare caratteristica: la disposizione  dei moduli a forma di Topolino, storico personaggio e logo della casa di animazione.

Ci concentriamo infine sul nostro territorio, è da poco stata inaugurata nei pressi di Bergamo il Global Cloud Data Center, la nuova sede di Aruba.it: una struttura di oltre 200.000 mq ricoperta interamente da pannelli fotovoltaici SunPower. Questo mastodontico impianto è totalmente ecologico, poiché sarà alimentato interamente da fonti di energia rinnovabili

Perché l’energia pulita conviene alle aziende?

Ci sono più punti che rispondono a questa domanda:

  • i già citati benefici ambientali prodotti dalla scelta di alimentarsi con energia pulita;
  • il considerevole risparmio economico dato dall’autoconsumo diretto di energia gratuita:
  • l’eventualità di ottimizzare gli spazi, sfruttando in maniera produttiva le aree inutilizzate e sgombre dell’azienda;
  • l’occasione di ottenere un buon ritorno di immagine per l’impresa, facendo di un investimento economicamente utile un valore aggiunto in chiave etica che colpisca anche la sensibilità degli acquirenti;
  • la possibilità di poter sfruttare il super  ammortamento del 140% sull’investimento di un impianto fotovoltaico, che come bene strumentale relativo all’attività svolta gode di uno speciale bonus fiscale.
Vai all'articolo precedente:L'ultima frontiera del fotovoltaico: il Tesla Solar Roof
Vai all'articolo successivo:Il tuo fotovoltaico “Chiavi in mano”: la formula della tranquillità
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image