Caldaia ibrida a condensazione: economica, ecologica, ma soprattutto versatile!

Caldaia ibrida a condensazione: economica, ecologica, ma soprattutto versatile!

Oggi vogliamo sfruttare questo appuntamento con il blog per parlare della caldaia ibrida a condensazione. Una soluzione che, date le sue caratteristiche, potrebbe rivelarsi ulite per gran parte delle abitazioni italiane… Scopriamo il perché!

Come funziona un sistema ibrido pompa di calore caldaia a condensazione?

Questo sistema viene usato sia per il riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria ed è definito ibrido perché abbina l’utilizzo di una caldaia a quello di una pompa di calore. Grazie ad un sistema di controllo elettronico infatti è possibile combinare entrambe le fonti in modo da garantire, a seconda delle diverse condizioni, mix di utilizzo più ecologici (meno emissione di CO2) ed economici (consumi ridotti).

In base a vari parametri (come la temperatura desiderata, o quella rilevata all’interno e all’esterno) il sistema di controllo sarà in grado di trovare automaticamente la modalità di funzionamento ideale per minimizzare i costi. In ogni caso sarà comunque possibile impostare manualmente il tutto e quindi scegliere il bilanciamento più confacente alle nostre esigenze.

Un esempio potrà chiarire meglio come funziona il tutto: tra i 4 e i -3°C il sistema lavora in maniera ibrida: l’impianto cioè lavorerà in pompa di calore fino a dove può. Poi, quando non riuscirà più a scaldare l’acqua in maniera ottimale, entrerà in funzione anche la caldaia. Sotto i -3°C funzionerà solo la caldaia.

Dove e quando si può installare il sistema ibrido pompa di calore caldaia a condensazione?

Uno degli aspetti più interessanti della caldaia ibrida a condensazione è quella di poter essere utilizzata anche con i classici sistemi di riscaldamento mediante radiatori. Il solo impiego di una pompa di calore, sebbene riduca i consumi, non consente di raggiungere le temperature necessarie per far funzionare i termosifoni (fino a 80°C) mentre l’uso combinato di caldaia e pompa invece ci consente di ottenere temperature sufficienti a far funzionare anche i nostri vecchi radiatori.

In forza di ciò, quella di scegliere una caldaia ibrida a condensazione può rivelarsi la soluzione vincente in caso di ristrutturazione di edifici o appartamenti di non recentissima costruzione: senza mettere mano all’intero sistema di riscaldamento, basterà sostituire la vecchia caldaia con pompa di calore caldaia a condensazione.

Quanto consente di risparmiare un sistema ibrido pompa di calore caldaia a condensazione?

Rispetto all’uso di una caldaia tradizionale, il sistema ibrido permette un risparmio almeno del 30% per la funzione di riscaldamento, mentre per la produzione di acqua calda si stima un incremento di efficienza almeno del 20%. 

Inoltre si può beneficiare di costi di installazione relativamente contenuti i quali, di conseguenza, potranno poi essere ammortizzati nel giro di pochissimi anni. In più anche in questo caso si può godere della detrazione del 65% per interventi di riqualificazione energetica.
 

Vorresti risparmiare con una caldaia ibrida a condensazione?

Vai all'articolo successivo:Sistema ibrido con caldaia a condensazione e pompa di calore: l’unione fa la forza… e il risparmio!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri prodotti e ricevere offerte esclusive?

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter!

Orario Uffici: Lunedì-Venerdì 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00 Sabato chiuso

Orario Magazzino: Lunedì-Venerdì 08:00 - 12:00 / 14:00 - 18:00 Sabato chiuso

Sistema di qualità conforme alle EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001

Soladria s.r.l.P. IVA: 01555300290N° REA: RO-415957Capitale Sociale: € 10.000,00
Viale Risorgimento, 40E/F - 45011 Adria (RO)
0426 945880
LoginAccount
Torna su
Cookie Image